Benvenuti

L'ASSOCIAZIONE CONSUMATORI CODICI TORINO, Centro per i Diritti del Cittadino ha una Sede Regionale a Torino e uno Sportello a Susa. Presto saranno aperti altri sportelli.

Contattaci

Email TORINO: codici.torino@codici.org
Email SUSA: codici.susa@codici.org
Telefono unico regionale: 011 7933659
Mobile regionale: 347 5356436
Fax 011 19835775

Sede di Torino

Corso Lecce, 9 - 10145 Torino

Sportello di Susa

Via Palazzo di Città, 39 - 10059 Susa
347 5356436 info@aiutoconsumatori.it

Saldi invernali 2018

Saldi Inverno 2018

Oggi sono iniziati i saldi invernali 2018.

Per fare buoni acquisti occorre prestare molta attenzione alle reali opportunità di risparmio, fare una valutazione del rapporto qualità prezzo e ricordare sempre che la riduzione dei prezzi non comporta una diminuzione dei diritti di chi compra. La legge prevede che i saldi non riguardino tutti i prodotti, ma solo quelli di carattere stagionale e quelli suscettibili di notevole deprezzamento se venduti durante una certa stagione o entro un breve periodo di tempo, in quanto fortemente legati alla moda (art. 15 d.lgs 114/98).

Codici Torino ha stilato un vademecum di consigli utili :

Prezzi: gli sconti devono essere espressi in percentuale e sul cartellino deve essere indicato anche il prezzo normale di vendita. I prodotti in saldo dovrebbero comunque essere ben separati da quelli non scontati al fine di evitare la possibile confusione tra prodotti in sconto e prodotti a prezzo pieno. Il venditore è tenuto ad applicare lo sconto dichiarato; se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, sarà bene comunicarlo al negoziante e non esitare, in caso di difficoltà, a contattare l’ufficio di Polizia Municipale. I negozianti convenzionati con una carta di credito sono tenuti ad accettarla anche nel periodo dei saldi. Se si rifiutano di permettere il pagamento con la carta o richiedono per l’utilizzo un prezzo più elevato, sarà bene informare la società che ha emesso la carta. Attenzione ai pagamenti effettuati con la carta revolving, perché i tassi applicati possono superare il 20%. Questo strumento di pagamento può essere conveniente nel solo caso di rimborso del capitale in tempi brevissimi, vale a dire pochi mesi.

Cambi: consentire la prova dei capi non è un obbligo, ma è rimesso alla discrezionalità del negoziante (diffidate dei negozi in cui non sia possibile provare i capi). Quando è possibile, sempre meglio provare l’articolo scelto, ricordando che, in assenza di difetti, la possibilità di cambiare il capo o il prodotto non è imposta dalla legge, né durante i saldi né durante le vendite normali, ma è anch’essa rimessa alla discrezionalità del commerciante. Se si è incerti sull’acquisto sarà utile chiedere al negoziante se è possibile effettuare un cambio e il limite di tempo per farlo.

Garanzie: non è vero che i capi in saldo non si possono cambiare, si applicano sempre le regole del Codice del Consumo, in particolare è il negoziante a dovervi garantire il bene, ossia che sia esente da difetti di conformità, avete due mesi di tempo (e non 8 giorni o 7) dalla data in cui avete scoperto il difetto (e non dalla data dello scontrino) per denunciarlo al venditore. La garanzia vale due anni, non uno e avete diritto, a vostra scelta, alla riparazione o alla sostituzione. Se il cambio non è possibile, ad esempio perché manca la vostra taglia, avete diritto alla restituzione dei soldi (non ad un buono) o, se preferite, ad una riduzione del prezzo. Ricordatevi quindi non solo di conservare gli scontrini ma anche prestare attenzione a quelli di carta chimica, che sbiadiscono dopo qualche mese, eventualmente fotocopiandoli per poterli esibire al momento opportuno.

Evita di acquistare i capi d’abbigliamento che non abbiano le due etichette (quella di composizione e quella di manutenzione), per evitare di danneggiarli nella pulitura a secco o in quella ad acqua fatta a casa.

Diffida delle vetrine coperte da manifesti che non consentono di vedere la merce e di negozi che applicano sconti eccessivi, pari o superiori al 60% (un buon prezzo a saldo dovrebbe aggirarsi attorno al 40% di sconto).

Non fermarti al primo negozio che incontri ma confronta i prezzi applicati in diversi punti vendita, cercando di orientarti verso prodotti di cui hai reale necessità.