Benvenuti

L'ASSOCIAZIONE CONSUMATORI CODICI TORINO, Centro per i Diritti del Cittadino ha una Sede Regionale a Torino e uno Sportello a Susa. Presto saranno aperti altri sportelli.

Contattaci

Email TORINO: codici.torino@codici.org
Email SUSA: codici.susa@codici.org
Telefono unico regionale: 011 7933659
Mobile regionale: 347 5356436
Fax 011 19835775

Sede di Torino

Corso Lecce, 9 - 10145 Torino

Sportello di Susa

Via Palazzo di Città, 39 - 10059 Susa
347 5356436 info@aiutoconsumatori.it

SIMoITEL la banca dati di chi non paga le bollette

SIMoITEL

Di cosa si tratta?

Dal mese di Aprile 2019 sarà operativo SIMoITEL (Sistema Informativo sulle MOrosità Intenzionali nel settore della TELefonia), un registro contenente tutti i dati dei clienti insolventi, pensato dalle principali compagnie (TIM, Vodafone Italia, Wind Tre, Fastweb, Tiscali Italia e BT Italia) per tutelarsi dai mancati pagamenti dei propri clienti.
Il fine è quello di contrastare le perdite economiche degli operatori a causa di mancati pagamenti da parte dei clienti che sono soliti cambiare operatore lasciando intenzionalmente bollette insolute.
La banca dati verrà gestita dal CRIF (Centrale Rischi d’Intermediazione Finanziaria), già banca dati d’informazioni creditizie, su autorizzazione del Garante della privacy con Provvedimento del 8 ottobre 2015.

Quali dovranno essere le caratteristiche per essere considerati dei cattivi pagatori?

Un cliente potrà essere inserito nel SIMoITel solo al contemporaneo verificarsi dei seguenti requisiti:

  • recesso dal contratto ad iniziativa di una delle parti (cliente o Operatore telefonico) esercitato da non meno di tre mesi;
  • importo insoluto per ogni singolo Operatore telefonico di non meno di 150 euro;
  • presenza di fatture non pagate nei primi sei mesi successivi alla stipula del contratto;
  • assenza di altri rapporti contrattuali attivi e regolari nei pagamenti con lo stesso Operatore telefonico;
  • assenza di formali reclami/contestazioni, istanze di conciliazioni o comunque istanze di definizione di controversie dinanzi agli organi competenti inoltrate dal cliente;
  • aver ricevuto il preavviso di imminente iscrizione nel SIMoITel almeno trenta giorni solari prima dell’iscrizione.

Cosa succederà ai cattivi pagatori?

Non otterranno più la possibilità di sottoscrivere nuovi contratti telefonici.
Si tratta di un meccanismo simile a quello della centrale rischi dei cattivi pagatori delle rate di mutui e prestiti ma resteranno conservate per 36 mesi (anziché 5 anni) per poi essere cancellate automaticamente.
Mentre se si salda il debito, basta inviare una comunicazione al gestore telefonico che comunicherà l’informazione a Crif che, dopo 7 giorni, procederà a cancellare il nominativo.

Come si verrà informati del rischio di essere segnalati al SIMoITEL?

L’Operatore telefonico invierà al proprio cliente una raccomandata all’ultimo indirizzo di spedizione comunicato dal cliente con il preavviso della sua imminente iscrizione al SIMoITel, almeno trenta giorni solari antecedenti all’iscrizione stessa.

Va da sé che strumenti sempre più efficaci per combattere la morosità degli utenti devono essere affiancati da strumenti sempre più efficaci per combattere le massive pratiche commerciali scorrette perpetrate dalle Compagnie delle comunicazioni ai danni dei consumatori.